back to » Architettura

Snia Viscosa open call

Snia Viscosa open call

All’interno della città di Rieti sorge il complesso produttivo dell’ex industria tessile Snia Viscosa, per più di cinquanta anni, nel Novecento, una delle principali attività produttive del territorio. In seguito alla chiusura dell’industria tessile, il sito è rimasto abbandonato: con questo bando si vogliono creare le condizioni perché l’area possa essere recuperata e rilanciata.

Si è molto parlato, negli ultimi anni, di recupero di aree produttive dismesse, spesso mettendone in luce le criticità. Anche in Italia ci sono storie di successo su scale diverse, come la Città della Scienza di Napoli, il complesso ex Fadda a San Vito dei Normanni e il Progetto Manifattura a Rovereto. Al fianco di simili casi ben riusciti e di alto valore civile, la visione dei promotori di questo bando è focalizzata su una problematica profondamente contemporanea che riguarda molte città italiane e che le vedrà impegnate per i prossimi anni. La crisi economica, infatti, ha condotto e conduce verso la chiusura di attività industriali con l’inesorabile abbandono delle architetture che ospitavano le funzioni produttive e che, con il trascorrere del tempo, cambiano aspetto per divenire apparati complessi di archeologia industriale.

NEXT SNIA VISCOSA è una chiamata verso quegli analisti, quei progettisti, quei narratori che si sentono portatori potenziali di rigenerazione e che intendono partecipare a un gruppo di lavoro interdisciplinare che definisca e promuova una visione di sviluppo per l’area dell’ex SNIA Viscosa innovativa e sostenibile, internazionale e radicata nel territorio.
NEXT SNIA VISCOSA è un esperimento di rigenerazione urbana: l’invito è a far parte del working group progettuale e lavorare quindi con un network nazionale e internazionale di esperti e innovatori sociali.

Queste figure sono chiamate a partecipare a un percorso di coprogettazione, a partire da una residenza che si terrà a maggio 2015 a Rieti. Il percorso sarà caratterizzato da trasparenza e contaminazione creativa, grazie all’affiancamento di stakeholder e advisor locali, mentor di rilievo nazionale e internazionale e di tutte le “comunità del cambiamento” aggregate negli anni da RENA. Il percorso ha l’obiettivo di valorizzare le proposte e le informazioni già elaborate in questi anni, vagliare buone pratiche già in essere e definire una visione di sviluppo per l’area, con la finalità di offrire le basi per un successivo progetto di rilancio.

Per ulteriori informazioni vedi il sito http://www.nextrieti.it/it/open-call.html

19/02/15