back to » Città

I tasselli del mosaico urbano

I TASSELLI DEL MOSAICO URBANO

Amburgo è un laboratorio di sperimentazioni architettoniche e urbanistiche all'avanguardia, con una forte tradizione di pianificazione (leggi più avanti lo specchietto "Amburgo in cifre"). Di fronte al mutamento degli assetti produttivi nel passaggio dal settore manifatturiero a quello del terziario e nella trasformazione urbana che ne è derivata, i quartieri sono stati considerati individualmente, come "città nella città", immaginati come singoli tasselli il cui recupero ridefinisce il mosaico complessivo.

Il primo tassello è l'ex zona portuale, Hafencity (vai al sito), tra i territori più interessati da queste trasformazioni. L'architettura ottocentesca del quartiere si caratterizza tradizionalmente per l'uso esclusivo del mattone, con strutture regolari, edifici e quartieri dalla conformazione omogenea e squadrata. Oggi questa uniformità viene interrotta da soluzioni contemporanee: nuove architetture accostano al mattone materiali diversi, creando aperture e dinamicità inedite.

La municipalità è stata protagonista del processo attraverso l'acquisizione delle aree dismesse e la successiva predisposizione di un masterplan sulla base del quale sono stati coinvolti gli investitori privati. "È un modello a cui dovrebbero tendere le metropoli del futuro prossimo", spiega Paolo Giordano, referente del viaggio studio ad Amburgo (leggi il programma), organizzato dall'associazione GAC in collaborazione con la Fondazione OAT, "un esempio di sviluppo urbanistico che ha saputo attirare attività culturali e intellettuali, dalle quali si derivano anche opportunità di crescita economica".
Attualmente il progetto di riqualificazione di Hafencity è stato realizzato per un terzo, coprendo 100 dei suoi 157 ettari. Il completamento è previsto per il 2025, con un investimento privato di 8,5 miliardi di euro e uno pubblico di 2,4 miliardi.
Un'altra area oggetto di riqualificazione è Elbe Islands, un gruppo di isole nei pressi di Hafencity.
Questo territorio è stato trasformato in un cantiere dall'International Building Exhibition IBA (vai al sito), un'esposizione di architetture che ad Amburgo si è concentrata sul tema della riduzione dei consumi energetici. Sono stati realizzati settanta progetti con un investimento complessivo di 1 miliardo di euro, di cui 100 privati e 300 pubblici.

Amburgo in cifre
2° città della Germania per popolazione (1,8 milioni di abitanti di cui 20% straniero)
2° porto commerciale d'Europa dopo Rotterdam
1189: nascita della città stato con libertà di navigazione sull'Elba per concessione del Barbarossa
130 milioni di tonnellate di merci movimentate nel porto (2012)
950 rotte verso 178 paesi nel mondo
156.000 persone impiegate nelle attività portuali e nel suo indotto
2050: termine entro il quale la città intende raggiungere il pareggio energetico tra fabbisogno e produzione di energia
11/02/15