back to » Innovazione

Fondazione: meno costi più qualità

FONDAZIONE: MENO COSTI, PIÙ QUALITÀ

Nel campo della formazione, è compito della Fondazione valutare ed individuare formule e modalità per lo svolgimento dell'offerta definita dal piano annuale redatto dall'Ordine. È utile percorrere anche strade sperimentali per individuare ciò che risulta più gradito agli iscritti che devono gestire il proprio programma formativo.
I temi affrontati nella proposta formativa sono certamente un elemento discriminante dell'interesse che i corsi suscitano, ma le modalità di presentazione molto possono fare per rendere meno “obbligatoria” nel senso di costrittiva la formazione.
Nel corso del 2015 sono state sperimentate le forme a distanza in presa diretta (webinar) ed in formula registrata (FAD). Hanno riscosso un buon successo, perché se ne può fruire direttamente dal pc della propria postazione di lavoro in studio, riducendo i tempi complessivi impiegati ed i costi indotti. Questo tipo di offerta quest'anno sarà fortemente implementata, insieme con proposte sulla cultura del progetto sperimentate nel 2015. Un esempio, Looking Around, iniziativa che ha ottenuto una buona risposta di gradimento e che nel 2016 garantirà anche il riconoscimento di crediti formativi.
Sul piano economico però si può fare di più e meglio. Il CdA di Fondazione ha per questo deliberato di attivare una nuova sperimentazione per l'anno 2016, una sperimentazione che partirà tra pochi giorni non appena messo a punto il sistema tecnico/informatico di controllo.
Si tratta di una formula di abbonamento che consentirà agli architetti di Torino per una somma di circa 70 euro + iva di acquisire tutti i crediti annuali necessari scegliendo dal catalogo di seminari ed incontri gestiti con Webinar (che permette un'aula virtuale fino a 1000 posti) oltre alle FAD già presenti ed a quelle realizzate nel corso dell'anno.
Questa nuova iniziativa di Fondazione ci pare andare incontro a molte delle osservazioni che in merito alla formazione continua obbligatoria gli architetti spesso fanno. Vi invitiamo a tenere sotto controllo le newsletter perché a breve saranno comunicate le modalità di accesso all'abbonamento.

Giorgio Giani
Presidente della Fondazione per l’architettura / Torino

27/01/16