back to » Cultura

I relatori / 13 giugno

Fondazione OAT
20.00-21.00 BasicVillage – Tettoia Gregoretti
corso Regio Parco 39

Il tema del lavoro è la grande questione del tempo contemporaneo, alla ricerca di un modello in grado di sostituire quello in crisi del Novecento. Nuovi modi di lavorare per nuovi spazi di lavoro. In dialogo: Giuseppe Allegri, ricercatore, Roberto Ciccarelli, filosofo e giornalista e Benedetta Tagliabue, architetto.

Benedetta Tagliabue
Ha studiato architettura presso l’Istituto di Architettura di Venezia (IUAV) e attualmente è il direttore dello studio internazionale di architettura Miralles Tagliabue EMBT, fondato nel 1994 in collaborazione con Enric Miralles, con sede a Barcellona e, dal 2010, a Shanghai.
Tra i suoi progetti più importanti realizzati ci sono il Parlamento di Edimburgo, il parco Diagonal Mar e il mercato di Santa Caterina a Barcellona, il Campus Universitario di Vigo, e il Padiglione spagnolo nell’Expo di Shanghai 2010 che si è aggiudicato il prestigioso premio RIBA “Best International Building of 2011”. I progetti in corso includono la Business School all’interno della Università Fudan di Shanghai, le torri per uffici in Taiwan e Taichung, lo spazio pubblico di HafenCity di Amburgo in Germania, e le residenze sociali di Barajas a Madrid.
Il suo studio lavora nei campi dell’architettura, del design degli spazi pubblici, nella riabilitazione, l’interior e industrial design. La sua architettura poetica, sempre attenta al contesto, ha vinto premi internazionali del campo della progettazione architettonica e dello spazio pubblico.
Nel campo didattico, è stata docente presso la Harvard University, la Columbia University e la ETSAB di Barcellona. Imparte regolarmente conferenze e fa parte delle giurie di tutto il mondo; per esempio El Principe de Asturias. Nel 2004 ha ricevuto un dottorato honoris causa dalla Facoltà di Lettere e Scienze Sociali, Edinburgh Napier University, in Scozia.
Per il suo lavoro ha ricevuto il RIBA Stirling Prize nel 2005, il Premio Nazionale spagnolo, nel 2006, il premio nazionale catalano nel 2002, il premio Città di Barcellona nel 2005 e nel 2009 e i premi FAD nel 2000, 2003 e 2007.
Recentemente ha vinto il Premio 2013 Riba Jencks, che si assegna annualmente ad un singolo o ad uno studio il cui contributo è stato importante a livello internazionale per la teoria e la pratica in architettura.
È anche il direttore della Enric Miralles Foundation, il cui scopo è quello di promuovere l’architettura sperimentale nello spirito del suo defunto marito e partner, Enric Miralles.

Giuseppe Allegri
Ricercatore, consulente e formatore in scienze politiche, sociali e giuridiche. Collabora con università e istituti di ricerca, scrive su il quotidiano «il manifesto», è tra gli animatori di www.furiacervelli.blogspot.it. È socio fondatore del Basic Income Network – Italia. Tra i suoi ultimi lavori: La transizione alla Quinta Repubblica (Aracne, 2013) e Le due Carte che (non) fecero l'Italia (Fefè editore, 2013), con Roberto Ciccarelli La furia dei cervelli (manifestolibri, 2011) e Il quinto stato (Ponte alle Grazie, 2013). Con Giuseppe Bronzini ha recentemente scritto Sogno europeo o incubo? (Fazi, 2014).