back to » Cultura

Fondazione: solida base su cui costruire

FONDAZIONE: SOLIDA BASE SU CUI COSTRUIRE

Nel contesto in cui operiamo da qualche anno - la cui difficoltà e complessità è ormai nota a tutti -, non si può continuare a fare le cose che si sono sempre fatte in attesa che i tempi migliorino. In questo contesto occorre assumersi la responsabilità di giocare la partita del cambiamento, perché di fronte alle difficoltà l'unica via di uscita è affrontarle, spingere più forte, se necessario cambiare strada, cambiare strumenti e ripartire.

L'Inarcassa nel 2011 ha creato una fondazione (www.fondazionearching.it) quale strumento operativo finalizzato all'individuazione di nuove opportunità professionali, anche attraverso la promozione di norme nazionali che tutelino e favoriscano l'attività professionale e la qualità del prodotto professionale: l'architettura.

Nel primo periodo di attività i risultati del mix di azioni di proposta e di contrasto hanno rafforzato l'idea che la categoria ha la voglia e la capacità di invertire la tendenza negativa e tornare protagonista del futuro del paese. Azioni rivolte al contrasto di norme vessatorie come lo split payment, di bandi di gara lesivi dell'interesse generale, di situazioni elusive della normativa sugli appalti pubblici. Azioni dirette quali: la promozione di concorsi con criteri ragionevoli e che affidano direttamente l'incarico a chi vince, l'offerta di un servizio strutturato sui finanziamenti europei, il sostegno ai giovani colleghi attraverso l'erogazione di borse di studio, la sperimentazione di nuove modalità di progettare, la predisposizione di proposte di legge che impattano positivamente sul comparto.

La scelta di costruire un soggetto nuovo, trova le motivazioni nella volontà di non arrendersi ad un declino che sembrava inesorabile. Trova le motivazione nella consapevolezza che solo la crescita delle opportunità e il miglioramento delle condizioni di lavoro (e del reddito) potrà assicurare - anche all'Inarcassa -la sostenibilità delle nostre pensioni ma anche la possibilità di incrementare le tutele dei professionisti durante tutto il periodo lavorativo.

La determinazione con cui crediamo in questo progetto inizia a dare risultati positivi ea creare sempre maggiori condivisioni. Si evidenzia peraltro l'esistenza di realtà concrete che, conoscendo l'importanza strategica dell'apporto professionale degli architetti per lo sviluppo, la crescita e la salvaguardia del nostro territorio e comprendendo la necessità di effettuare politiche e interventi attivi verso - e con - gli interlocutori, agiscono affinché possano ricrearsi le condizioni di una nuova prosperità per la nostra categoria.

Oggi è necessario impegnarsi per unire queste realtà, per condividere un progetto che ci consenta di far nascere nuove opportunità per tutti. Costruire un progetto comune, poggiando su solide basi.
Su questo la Fondazione OAT, con la sua attività propositiva svolta in un contesto sempre più aperto, rappresenta un partner essenziale in un processo di promozione dell'attenzione da parte del sistema economico e sociale nei confronti dell'architettura e degli architetti.

Felice De Luca
Consiglio direttivo Fondazione ArchIng

11/02/15