back to » Città

Firenze: nuova architettura

FIRENZE: NUOVA ARCHITETTURA

Si svolgerà dal 25 al 27 settembre 2015 il viaggio studio di architettura proposto dell'associazione GAC, Gruppo Architetti Canavese e Valle d’Aosta, in collaborazione con la Fondazione OAT, alla scoperta delle realizzazioni contemporanee di Firenze.
Meta turistica per eccellenza per merito del patrimonio storico, per quanto riguarda le opere più recenti Firenze è spesso al centro del dibattito architettonico più per ciò che non è stato realizzato che per ciò che è stato portato a compimento. Si pensi ai casi che a diverso titolo testimoniano la difficoltà nell’intervenire nella città storica, come la loggia progettata da Arata Isozaki per l’ingresso degli Uffizi, esistente solo su carta dal 1998, o la stazione dell’alta velocità disegnata da Lord Norman Foster.
Nonostante ciò che si legge sulla cronaca, Firenze sta dimostrando lontano dal centro medievale e rinascimentale, con interventi puntuali ma diffusi, di aprirsi a nuove espressioni architettoniche. Alcuni esempi? Il Parco della Musica e della Cultura, il nuovo auditorium progettato dallo studio di architettura ABDR, elemento di integrazione tra il parco delle Cascine e il resto della città, che sarà visitato il 25 settembre insieme alla Palazzina Reale di Piazza Stazione, realizzata dal Gruppo Toscano di Michelucci nel 1935 e oggi nuova sede dell’Ordine degli Architetti di Firenze e della sua Fondazione, ma anche di eventi, workshop e mostre dedicati all’architettura, all’urbanistica e al design.
Interessante anche il caso del quartiere Novoli, ex area industriale della Fiat e oggetto di un intervento di recupero urbano, su cui oggi sorgono il Polo Universitario disegnato Natalini Architetti, il Parco di San Donato e piazza urbana di Isolarchitetti, il Palazzo di Giustizia progettato da Leonardo Ricci e le residenze universitarie firmate dallo studio C+S, tutte tappe in programma sabato 26 settembre. Lo stesso giorno sarà possibile visitare anche la chiesa di San Giovanni Battista, il progetto di Giovanni Michelucci realizzato nel 1964 per commemorare i caduti sul lavoro durante la costruzione dell'Autostrada del Sole, e il nuovo ingresso dell’ospedale Careggi di Ipostudio Architetti e Elio di Franco, che si caratterizza per la qualità architettonica e per il suo ruolo strategico di snodo urbano.
Tra gli esempi fuori città, sono due gli interventi realizzati a San Casciano in Val di Pesa, entrambi visitabili il 27 settembre: la Cantina Antinori, realizzazione di Archea Associati del 2012 collocata nel paesaggio delle colline del Chianti tra Firenze e Siena, e la ristrutturazione urbanistica dell’area delle ex Officine Grafiche Stianti a firma di Natalini Architetti.


È possibile inviare la propria adesione fino al 30 luglio 2015.
Il programma dettagliato del viaggio e le modalità di iscrizione sono disponibili alla pagina dedicata


07/07/15