back to » Città

Architettura e cinema

ARCHITETTURA E CINEMA

In occasione della terza serata di Architettura in Città, giovedì 2 luglio alle ore 21.30 sarà il cinema a raccontare attraverso una proiezione tra le mura dell’ex Borsa Valori il tema del confine, interrogandosi su come le barriere fisiche, naturali o artificiali possano influire sulla nostra percezione del territorio e sul modo in cui lo viviamo.
L’iniziativa sarà realizzata in collaborazione con il Festival CinemAmbiente, realtà torinese impegnata dal 1998 nella promozione del cinema e della cultura ambientale attraverso la proiezione di circa 100 film ogni anno e numerose attività tra cui dibattiti, incontri, mostre, presentazioni di libri, spettacoli teatrali e concerti.
È Lost Rivers di Caroline Bacle la pellicola selezionata per la serata: il documentario accompagnerà lo spettatore alla riscoperta di sei corsi d’acqua sotterranei come il Petite rivière di St-Pierre a Montreal, il Saw Mill River di New York, il River Tyburn di Londra e il Bova-Celato di Brescia, che, sottratti alla vista dei cittadini, continuano a scorrere al di sotto delle attività urbane. Si tratta di fiumi perduti che dopo aver delineato per secoli le identità dei territori, le principali vie di comunicazione e le linee su cui si sono sviluppate le civiltà e le attività produttive, a partire dalla rivoluzione industriale sono stati gradualmente sostituiti e coperti da strade e mura, fino ad esserne occultati.

09/06/15